Le famose “mangiate” siciliane

Hey guys!

E’ Agosto. La compagnia si attiva e lo fa con un pic nic in un bellissimo posto dimenticato da Dio. 

Sveglia ore 8.00, alle 9.00 tutti al bar a far colazione poi si parte verso la bellissima zona chiamata Margi a fare una “mangiata”.. si perché da noi non esiste la parola pic nic ma si chiama così!

Partiamo tutti insieme appassionatamente con 5 veicoli, la mia una Toyota Yaris con altre tre persone a bordo. Non avrei potuto fare una scelta peggiore. A metà strada dopo quasi un’ora di salite fatte con la prima marcia ci fermiamo e la mia auto, stremata, NON PARTE PIU’!! Gli amici che erano in auto con me scendono, la fanno ripartire spingendola e tornano dentro, con l’auto in corsa.. mentre uno di loro urla “Aiutooo non ce la facciooo!!”, correndo dietro l’auto per una ventina di metri. RISATE GENERALI! 

Alle ore 11.30 dopo quasi due ore di strade sterrate e salite infinite arriviamo proprio lì! Piano Margi era tutto nostro!

A quel punto come in ogni “pic nic” siciliano, si accende il fuoco per la carne, tanta carne.. Si inizia a mangiare alle 12.00 e si finisce alle 19.00. Una Goduria. Stanchissimi dopo litri di vino, partite di pallone (finito dentro al laghetto più volte, pieno di bellissimi pesci rossi, girini, rane e libellule) e giochi di gruppo generali torniamo a casa.
Immagine

Oggi vi dedico: Miss Atomic Bomb

Tattoo_battle_born(Nella foto i Killers. A destra il mio tattoo, simbolo del loro ultimo album.)

 

Te ne stavi con le tue migliori amiche per strada
Continuando a ricarderci
Mi chiedo cosa tu sia diventata
Ero appena arrivato in città..
Il ragazzo con gli occhi desiderosi.
Non sono mai stato uno che si arrende
Ignaro delle bugie delle studentesse

E quando guardo indietro
A quelle notti al neon..
Il sedile di pelle..
Il rito di passaggio..
Sento il caldo,
Vedo la luce

Miss Bomba Atomica
Mentre ci baciavamo avevamo la radio accesa
Ti mancherò quando me ne sarò andato
Ti mancherò quando me ne sarò andato
Ombre che si rincorrono alla luce della luna
Attraverso il deserto in una calda notte
E per un secondo avevamo vinto
Si, eravamo innocenti e giovani

Pseudo-falò

E’ terminato. Troppo presto.

Ci siamo divertiti, abbiamo cantato, ci siamo fatti il bagno a mare ed asciugati col fuoco ma.. non potete andare via alle 1.00 am!

Avete 21 anni, dovreste spaccare il mondo.. e invece spaccate il letto.. davvero a volte la mia compagnia sembra composta da ragazzini. Solo pochi, e parlo di 2 o 3 su 12, hanno un cervello.

Una cosa che mi ha dato fastidio. Questa sera ho dato un passaggio ad una mia amica che sta a circa 6 km da casa mia. Lei è impegnata con un nostro carissimo amico che però essendo fuori città torna domani e che quindi non ha potuto partecipare a questo pseudo-falò. Non mi sembrava corretto lasciarla a casa, tutto qui! Le altre “amichette” durante la serata hanno bisbigliato in continuazione, ed era chiaro che parlassero di noi due. Perché la gente pensa sempre male? Perché non pensa a se stessa?

New look for me!

Buonasera!

Probabilmente non “ve ne potrà fregà de meno”  ma oggi ho fatto un nuovo taglio di capelli, vi posterò la foto in fondo all’articolo!

Per quanto riguarda il resto stiamo cercando di organizzare un falò in spiaggia per domani sera! Mi piacciono i falò ragazzi.. perché amo la notte, amo il mare, amo le stelle, amo il fuoco, amo l’atmosfera, amo la compagnia di gente importante e divertente.. e amo l’alcol! Solitamente quando bevo divento molto più aperto e riesco ad essere un vero gentleman con le ragazze! Molto più di quanto non lo sia da sobrio. Le mie vicende più assurde con le ragazze hanno avuto come compagno d’avventura l’alcol. Vi farò sapere come andrà a finire.. anche se domani sera saremo solo amici e amiche (già impegnate).

taglio capello